Crea sito

“Dalle mani”

Ho stretto delle nuvole i fulmini  
nel conteggio delle stelle
… e intanto:
ignoravo d’aver legato al cielo
niente più che pen(s)ose ore.
 
 Ahimè, insensata donna:
 
ricoperta da caterve
di grano acerbo, in apnea
ho tremato e ho aperto occhi
come porte offerte al terrore
liberando dalla morsa
il delirio.
 
Non mentirò al silenzio
dicendo a voce alta che:
 
non ho voluto riposo
e fecondata di nulla ho sgravato
la mente assistendo
al parto asciutto che annegava
me stessa dentro il buio.
 
Cristina Desogus

Tags:

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

Comments are closed.