Crea sito

Un giorno qualunque di novembre….

Senza respiro

 

 

Lacrime di madre

appese a quella fune

tesa verso terra

ora inondano

l’anima di sangue

per quel figlio esanime.

 

Nel giardino

in cui i primi passi

muovevi … ora

penzoli al freddo

accarezzato

solo dal  vento.

 

Senza un lamento

sei caduto

tra le urla e le lacrime

di quel caldo abbraccio

in una qualsiasi alba

di novembre.

 

Lacrime di madre

sul tuo viso ora…

cadono

come dolce pioggia

mentre mani tremanti

allentano quel cappio

a cui tu…hai annodato

il tuo giovane sorriso

 

Oggi, in quest’alba

di novembre

lacrime di madre

bagnano una croce

senza limiti di dolore.

 

(Criss)

Tags: , , , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

2 Responses to “Un giorno qualunque di novembre….”

  1. drsblog ha detto:

    Ciao Cri…le tue parole lasciano sempre spazio alla riflessione e alle emozioni…non puoi nemmeno immaginare quante volte ho ascoltato le canzoni che sono anche nella tua playlist musicale…

  2. BluesaxSoulFree ha detto:

    Una poesia che lascia…..senza respiro…….la descrizione di un
    “dolore unico” fatta molto bene e degna di nota.Le lacrime di questa madre e perdonami se aggiungo…di tante altre madri per la perdita dei propri figli…….davvero dolorose e soffocanti.
    Una poesia dove la perdita irreparabile e il dolore sono palpabili e tu che sei tanto sensibile hai reso il tutto così drammaticamente reale.
    Davvero brava, mi è piaciuta tanto nonostante la crudezza delle immagini.
    Complimenti quindi…..
    …………bluesax………………..