Crea sito

Occhi d’aria in chicchi di grano

Lembi di pensiero hanno tratti di pelle, s’accostano al pallore innocente di un paio di labbra che mai hanno assaporato baci, sono sguardi calmi che da tetti obsoleti partecipano ai lutti di cui non conoscono né inizio né scopo, eppure li vivono. E la mano. Ah quella penna autentica! Feconda d’essenze, nella mente impasta paure, […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Un giorno qualunque

O maledetto giullare dei miei viaggi notturni ormai dirigi lo sguardo verso navi di nebbia, giardino triste di rose rosse m’hai piantato in petto con la tua fuga. E le parole? Introverso canto di cicale in cui abbandonare la saggezza. Cristina Desogus

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Giorni felici

    Qualche volta accade di cercare la voce del tempo, quel suono che ricorda, le corse degli uccelli ai rami prima del tramonto. Mi vedo seduta, nella terrazza la sedia a dondolo scricchiola: un cullarmi piano negli ultimi colori che l’occhio ruba al tenace giorno; quella vista abbraccia ampi spazi, li rimanda alla mente […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Illusioni svanite

Il tuo essere estensione del divenire suggerisce di dare ancora, di andare oltre raccogliere l’essenza di un granello di sabbia vergine in cui poter fare attracco e ancora fingere il sonno per rubare come un elastico stupidità a chi, verità respira nella scia del tuo profumo limato da ignoranza. Cristina Desogus

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Di nero velluto vestita

Ancor prima d’arrivare m’oltrepassi nella confusione di tutto ciò che sei; in te ambigua riascolto di quando svelti erano gli anni, e gli sguardi ansiosi di godere allarmavano sguaiati grilli. Oh mia notte, mia puttana ingenua e ribelle non ti avessi allietata di troppe rughe nel tempo ora saresti scaltra; non riesci più a fottermi […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Il mio gatto ha sete

Oggi ho proprio fame di poesia fame di una vita vera, di una vita vissuta e non leccata dalle finestre; Intorno a me pagine di Corso Bukowski Baudelaire Verlaine Hölderlin Puškin Il mio gatto ha sete mi fissa, aspetta e dal lavandino cade un goccia gocciola il tempo la noia di me. Altri cinque versi […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Venne da me…

Venne da me la notte e disse: ho da parlarti. Scavalcai la sua bocca, e senza fretta continuai a leggere le poesie di Brodskij. Mi sfiorò i capelli, e poi di nuovo il viso; la mano era fredda, pesante – lo ricordo bene- Disse ancora con voce dura: chiudi quel libro. Mi invitò a seguirla, […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

La vita è tutta un lungo addio

Sono morta troppe volte per ricordarne i momenti: la stasi armonica d’ogni viaggio. Sai Amore, la vita è tutta un lungo addio: continuo a curare quei fiori morti da mesi e m’accorgo d’essere solo un lembo di bacio, un supplizio che straripa ogni volta in vuoti, come il rimbombo di quei petali appassiti. Cristina Desogus

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Sono solo un pagliaccio

Sai a volte ti invidio. Penso: vorrei avere il tuo estro l’inventiva di cucire parole come bottoni alla sottana della notte oppure oppure inventare una storia dal nulla così immaginando di essere una bambina che ritaglia dei cartoni poi colorarli dargli forma quella quella che più mi piace una che mi faccia ridere che rispecchi […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Memorie di polvere

Ho memoria di una notte indolente. Di stelle il drappo nel cielo appeso ai forse, due mani di ghiaccio lambivano il viso, consumati in assenze del poi, ungevamo dita di vuoti dentro un anonimo cimitero sbiadito inaspettata una solitaria cantilena, riempiva sovrana il respiro dei pini di noi, era strano, parlava alla tua mancanza con […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments
 Page 1 of 2  1  2 »