Crea sito

Anima Maledetta

Lasciami andare, mio demone imperfetto, ormai è giunta l’ora per me di partire, andare per terra di labirinti e impellenze, terra che luce non chiede, e ombra non teme. Laggiù, davanti al primo cancello, custodito da un ratto ubriaco e fatto d’oppio, a terrà lascerò il mio sapere e l’ignoranza, i lacci della carne e […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Non-Senso

Sono il cammino sterile della pioggia, con foga ingravido di martirio la terra già pregna di rancore e orrore umano. Altre volte sono granaio che straripa, senza alcun rimorso vedo mio fratello a terra, muore per mancanza di pane. Anche oggi è morto il giorno in me. Sono il falco assassino da calunniare, con me […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Forse

Le troppe attese svuotate di te migliorano la lentezza delle ore. -Taccio! Osservo discordanti colori e orli di albe di cui si è fatto il fondo in abisso opalescente sprofondo nei dove, negli oltre di nuovo la mente si fa taglio gli occhi stiletto e di tutta la tua ombra neppure minima parte a me […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Incompiuta Melodia

Mi sei respiro in versi, Incompiuta Melodia. Il tuo essermi tutto, ridesta il battito stanco risana orizzonti assopiti in lune di spada. Mio ultimo viaggio in mite partitura d’archi, sei fuga d’istante rubato, morso cibo e fame: ti consumo qui, all’origine dei nostri vissuti, nell’angolo dimenticato di un sole obliquo. E mi sei bufera di […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Pazzia

Così stanotte spalanca il suo cancello. Che amante affascinante Pazzia! Riflesso di mefistofelici amplessi e macchia di muti fantasmi sui muri. Quel lume tremulo, che piacere! Penetra la carne con orgasmi crudeli, e la ferita infetta riesuma arcani viaggi celati in fossa di inganni. Che sposa virtuosa Pazzia! Nelle notti solitarie sei casta fanciulla, graffio […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Non sono Poesia

“Stanotte sono solitudine; voglio accendere di preghiere Dio, e andare a caccia d’ipocrisia nel bosco delle favole vestite di polvere”. -Non ho patria, non ho onore: osservo occhi piegarsi dentro lacrime nere, le loro tracce sul viso sono solchi, fauci crudeli che urlando sputano rimasugli di verità assolute della ragione, e le menti, quelle squartate […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

D’ amore e d’orgoglio t’amo

T’amo, di giorni venuti per caso nella bocca ferita dai morsi, nel portico della rosa screziata di cui curo in segreto le spine. T’amo d’istinto, d’orgoglio e non solo, di petalo ingenuo che il vento crudele slaccia, fermando il labbro nel sangue. Mio amato, avido di silenzio io non t’amo d’armonie stupide ma di notti […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Farfalle di cera

Dov’eravamo ieri quando la parola sulle nostre labbra esalava l’ultimo respiro? E le notti, cadute dagli occhi di Ecate, non ricordo i crocicchi, in cui le ho evocate. Il labbro tremava, ansante il respiro accompagnava il sole al suo cupo sepolcro e lei, sontuosa s’ammantava d’attesa con l’ennesimo lutto. Che chiarore di luna! ingannevole il […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Vieni, ti offro il mio regno

Vieni, ti offro un verso senza nodi, notti umide, alloggi senza muri affrescati – sradicati dalla mia mente nefasta se non sei all’altezza di abitare i miei inferni ricongiungi le tue mani prega i tuoi benevoli santi e fai ritorno a cattedrali allestite di sogni! discorri come una vergine al mio cospetto vacilli sotto la […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments

Eternità, diresti tu

Un baratro troppo arduo in cui gettarsi a piedi scalzi, il mio freddo ciglio un abisso d’acque in cui fare una sosta oppure, una roccia coperta di muschio in cui adagiare la nuda carne e i lunghi capelli, prima che sia tardi, prima che tutt’intorno lucciole ubriache celebrino la notte effimera e bugiarda. Eternità, diresti […]

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Read Comments
 Page 1 of 2  1  2 »